Stampa questa pagina
Lunedì, 01 Luglio 2019 15:11

Nuoto Master - la Nadir è di nuovo la squadra Campione d'Italia 2019! FOTO.

Scritto da 

Ed eccoci di ritorno da Riccione dove la Nadir si conferma squadra Campione d’Italia di Nuoto Master, è il 5° titolo consecutivo e 10° assoluto.

Per la Nadir, abbiamo gareggiato in 48, oltre 100 gare individuali e 29 staffette.

RISULTATI:

Medagliere Nadir:
Argento (M55) per Cristina Bonomonte negli 800 sl con 11'29.40.
Oro (M80) per Nichi Ponte nei 100 farfalla con 2'00.44.
Bronzo (M55) per Cristina Bonomonte nei 400 sl con 5'42.66.
Argento (M55) per Cristina Bonomonte nei 200 sl con 2'41.85.
Bronzo (M60) per Daniela Gioia nei 200 sl con 2'54.19.
Argento (M30) per Renata Caleca nei 50 farfalla con 30.33.
Oro (M80) per Nichi Ponte nei 50 farfalla con 49.34.
Terzo Oro (M80) per Nichi Ponte nei 50 rana con 52.80.
Argento (M60) per Daniela Gioia nei 100 sl. con 1'21.05.

Bronzo (M70) per Giulio Caiazzo nei 50 sl con 35.37.

Bronzo per la Staffetta 4x50 sl maschile categoria 280 (Caiazzo, Calcaterra, Nicotra. Morici) con 2'29.04.

 

Il titolo Italiano si raggiunge grazie ai risultati di tutta la squadra e di tutta la stagione.

Ovvero, in numeri:

Nadir 1° squadra Classificata nella Classifica Assoluta e di fascia ‘A’ con

578.387 punti, ottenuti così:

493.338 sono i punti del Supermaster dei 237 atleti che hanno gareggiato e chiuso le 3 gare.

26.603 sono i punti ottenuti con le staffette dei Regionali a Palermo-Villabate.

22.151 sono i punti ottenuti con le staffette dei Campionati italiani a Riccione.

36.295 sono i punti ottenuti come bonus 48 presenti ai Campionati Italiani a Riccione.


Ma la vittoria non è solo ‘numeri’, la vittoria si raggiunge grazie all’impegno di tutta la stagione e di tutta la squadra.

Passione, impegno, allenamento, condivisione, divertimento etc… e ogni anno è una nuova scommessa e una nuova avventura.

E poi finalmente ci sono i Campionati Italiani, IMPERDIBILI!!!

Quella settimana per qualcuno, pochi giorni per altri, in cui si gareggia, si sta in tribuna a fare il tifo e ad incitare i compagni, si sta insieme, si esce la sera, si mangia, si beve, si va a ballare, ci si prende in giro in quella chat…che diventa il diario di bordo di questa n-sima magnifica avventura.

Riporto qualche commento letto stamattina (spero non me ne vogliano) e

Grazie a tutti…

 

Non ci dovevo nemmeno venire a Riccione, è stato Salvo, ancora una volta con la sua forte vena persuasiva, a convincermi. Ho passato mesi a pentirmi di aver accettato, io non mi alleno e lo sapete tutti. Non ho la voglia, più che il tempo. Ma questa squadra, in un modo o nell'altro, la voglia te la fa crescere dentro. Perché vedere Nichi a 83 anni nuotare e vincere un 100 farfalla due domande te le butta in testa, perché esultare quando Dario fa la frazione in staffetta migliore che possa e ci fa quasi prendere una medaglia, ti carica come una batteria. Perché la pacca sulla spalla di un compagno di squadra non è solo un cenno di intesa. Perché, diciamocelo, vedervi tutti lì a fare il tifo per noi è uno spettacolo, credetemi. Ti fa tornare un po' bambino, sognando di farcela, nonostante i centesimi distruggano le speranze. La Nadir, come una famiglia, quella voglia di tornare a nuotare per poi volare in acqua, non te la fa mancare, con affetto sincero mai con costrizione. Non siamo Campioni d'Italia per caso, no? Io non ci dovevo venire a Riccione, mi lascia mille rimpianti ogni stramaledetta volta, eppure eccomi qui. Siamo tutti sullo stesso aereo, di ritorno a casa. Ho abbracciato ognuno di voi oggi, perché vi voglio bene, perché mi fate sentire, come ogni anno un campione, ogni volta come a casa. E quindi non resta che ringraziarvi, col cuore in mano e qualche lacrima agli occhi, per tutto.

Tranquilli, domani questa voglia mi passa.
Torna tutto come prima!
Nadir nel 
️’ (Antonio)

 

C'è qualcosa di magico nel gioco di squadra. L'ho sempre pensato nonostante il nuoto sia uno sport individuale.
La Nadir è una squadra di più di 200 persone che, dai 25 agli 83 anni del nostro mitico Niki, lottano insieme per raggiungere un comune obiettivo. Avete idea di cosa significhi mettere insieme tutte queste persone, coinvolgerle, allenarle, spronarle e coordinarle?
Ma questi sono solo gli aspetti pratici... 
Poi c'è la MAGIA, l'inspiegabile... l'unione nonostante tutto, nonostante gli screzi, nonostante le differenze caratteriali, nonostante la vita a volte ci allontani poi ci si ritrova tutti lì; a lottare insieme, a credere nell'altro.
Perchè solo insieme si può raggiungere l'obiettivo.
Se non è straordinario tutto questo , ditemi voi cos'è!
#nadirpalermo (Renata) (


e oggi Siciliarunning parla di noi 

 

Letto 493 volte Ultima modifica il Martedì, 02 Luglio 2019 15:42

Galleria immagini